SCEGLI IL TUO ARTURO E LASCIATI SEDURRE DA PIACERE!

Curiosità

LE REGOLE PER UN BUON ESPRESSO

Per ottenere ed esaltare al massimo le caratteristiche olfattive/ organolettiche dell'espresso, la preparazione deve rispettare delle regole fondamentali:
- la quantità; di polvere di caffè; consigliata è di 7 grammi per ogni tazzina;
- il tempo di erogazione del caffè non deve superare i 25 secondi;
- la temperatura dell'acqua deve raggiungere i 90 gradi, mentre in tazza arriva a 67 gradi;
- la pressione dell'acqua in erogazione deve essere pari a 9 atmosfere.
Questa tecnica garantisce un breve ed ottimale contatto del caffè con l'acqua e permette in tal modo di ottenere una bevanda con un ridotto tenore di caffeina.

LE PROPRIETÀ BENEFICHE DEL CAFFÈ

Avvolto da rituali e antiche tradizioni, il caffè; è una tra le bevande più amate. È rinvigorente, tonificante, dà energia e svela i segreti più misteriosi del cuore con la lettura dei fondi. Nessuno ne può fare a meno al mattino per dare il via alla giornata. Tutti lo utilizzano come momento di socializzazione: davanti alla macchinetta del caffè si fanno amicizie e nuovi incontri. E, quando gli esperti lanciarono "l'allarme caffè" e le sue controindicazioni, molti di noi decisero di ignorare i consigli degli esperti e lasciarsi andare ad un piccolo vizio. Una delle bevande più bevute al mondo, il caffè rappresenta in realtà una delle fonti dietetiche più abbondanti in antiossidanti naturali, quelle molecole che rallentano o prevengono i danni da radicali liberi. L'azione antiossidante dei polifenoli contenuti nel caffè sembra avere inoltre un effetto positivo anche sull'incidenza di malattie neurogenerative, con particolare riferimento al morbo di Parkinson. La letteratura scientifica riporta un numero sempre maggiore di studi che evidenziano la capacità del caffè di contribuire al mantenimento della funzionalità cognitiva. È emerso che il declino cognitivo era circa dimezzato nei soggetti che avevano l'abitudine di consumare regolarmente tre tazze di caffè al giorno. Consumato in dosi moderate e con costanza quotidiana, il caffè ha dimostrato di essere un aiuto importante nella prevenzione di patologie metaboliche e neurodegenerative. La sua presenza, quindi, all'interno della dieta di ogni giorno non solo influenza positivamente la sfera emotiva della persona ma può contribuire al benessere dell'organismo. Bere caffè regolarmente può aiutare a prevenire l'Alzheimer. Non è la prima volta che se ne parla, ma ora a suggerirlo è anche uno studio condotto da ricercatori finlandesi e svedesi che ha guadagnato la pagine del "journal of Alzheimer's Disease". La ricerca, al riguardo, parla chiaro: bere da tre a cinque tazze di caffè al giorno taglia il rischio di ammalarsi - quando le tempie diventano grigie - di ben due terzi. Inoltre per le donne c'è di buono che, secondo un altro studio dell'istituto nazionale francese di ricerca, il caffè aiuterebbe il gentil sesso a mantenere una buona memoria in vecchiaia, e forse a prevenire l'insorgere della demenza senile.